31 marzo 2014

Presentata dai consiglieri di minoranza una richiesta per discutere in consiglio la possibilità di ridurre le bollette idriche per i cittadini di Vitorchiano in sessione aperta

 

DSC03578_cs

___________________Baglioni – Arieti – D’Orazi – Fabbri

 

Noi consiglieri di minoranza, Gian Paolo Arieti, Massimiliano Baglioni, Raffaele D’Orazi e Sante Fabbri, abbiamo presentato una richiesta per discutere in consiglio la possibilità di ridurre le bollette idriche per i cittadini di Vitorchiano in sessione aperta, Annalisa Creta permettendo. La situazione di non potabilità che ormai perdura dal 7 luglio 2012 e la totale mancanza di informazione e trasparenza al riguardo da parte dell’amministrazione Olivieri, ci impone di tutelare gli interessi della popolazione. Anche la nota, di un anno fa esatto ,con la quale la Ausl Viterbo chiedeva spiegazioni a Olivieri inerenti l’iter seguito per il miscelamento dell’acqua dearsenificata con quella diretta dai pozzi per sopperire al fabbisogno della rete idrica è rimasta lettera morta. Nessuna risposta neanche agli enti preposti al controllo della salute pubblica. Il blocco dei lavori, a seguito di un ricorso al Tar di alcuni cittadini lesi nel diritto, per l’ampliamento del dearsenificatore a causa della incapacità amministrativa dell’amministrazione ha di fatto ridicolizzato l’ordinanza nr 50 di somma urgenza a firma di Olivieri di agosto del 2013. Un progetto da 310 mila euro che abbiamo fortemente contestato per via di alcuni importi di svariate voci del computo metrico dei lavori della Saro progettazioni assolutamente fuori misura. In questo anno nessuno ha voluto, nonostante le nostre pressioni, indire una gara pubblica per far scendere notevolmente la cifra che sarà a totale carico della cittadinanza. E infine, Olivieri non ha ancora risolto il problema di centinaia di famiglie in una zona ben precisa che , nonostante siano dotati di contatori e tubature comunali, non possono usufruire di acqua proveniente dalle stesse nostre fonti di approvvigionamento idrico e che ovviamente non pagano a consumo, bypassando cosi per la seconda volta anche le quote inerenti alla spesa dell’impianto di dearsenificazione. Ormai i numerosi procedimenti vinti dai singoli cittadini e ultimamente anche le sentenze a favore dai tribunali ordinari non lasciano a Olivieri nessuna scelta: ridurre le bollette in mancanza del servizio è un obbligo civile e morale. Vedremo se i giovani consiglieri si schiereranno dalla parte dei cittadini o come al solito al fianco dei loro noti colleghi di maggioranza.

Vitorchiano 31 marzo 2014

Arieti, Baglioni, D’Orazi, Fabbri consiglieri di minoranza di Vitorchiano

 

 

21 marzo 2014

SMENTITA del consigliere Massimiliano Baglioni, in merito alle affermazioni sul suo conto e di sua moglie, stimata professionista, inserite nel comunicato stampa di Nicola Olivieri (Sindaco di Vitorchiano)

Consigliere del comune di Vitorchiano (Progetto Futuro Vitorchiano)

Consigliere del comune di Vitorchiano (Progetto Futuro Vitorchiano)

In merito al comunicato di Nicola Olivieri in cui afferma procedimenti sul mio conto e, peggio, su mia moglie, mi trovo costretto per l’ennesima volta a smentire di essere mai stato rinviato a giudizio per stalking o di aver mai ricevuto il decreto penale di cui parla.

Rimarco la mia estraneità e mi riservo di adire le vie legali dato che continua in maniera scorretta ed ossessiva a diffondere notizie false e tendenziose.

Invece di dedicare tutte queste energie per diffamare chi sta portando a galla tutte le nefandezze perpetrate in anni di mala amministrazione dovrebbe occuparsi di Vitorchiano ormai ridotta allo sfascio.

 

Vitorchiano 21 marzo 2014

 Massimiliano Baglioni